E’ Domenica (13-11-2022) – XXXIII domenica del tempo ordinario anno c

COMMENTO AL VANGELO XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Nella XXXIII Domenica del Tempo Ordinario, quasi al termine dell’anno liturgico, il brano del Vangelo secondo Luca ci presenta una realtà che appare piuttosto dolorosa. Gesù, infatti, indica quale sarà il futuro dell’umanità e, quindi, della Chiesa.
Lo scenario sembra essere drammatico, quasi apocalittico: le nazioni si faranno guerra fra loro, ci saranno rivoluzioni e violenze, accadranno cataclismi naturali; “non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta”. Inoltre, per chi sceglie di seguire Cristo, ci saranno persecuzioni e tradimenti, persino all’interno di una stessa famiglia o fra amici. Con tutto questo, Gesù vuole ribadire ancora una volta come la scelta di vita cristiana debba essere coerente, nonostante spesso questo significhi subire ingiustizie o scherni. La parola-chiave del brano, che compare esplicitamente al termine della lettura, è infatti perseveranza. È attraverso di essa che possiamo giungere alla salvezza. Se siamo fedeli a Cristo, avendo scelto di seguirlo, è necessario portare avanti ogni giorno e in ogni gesto questa scelta.
Le parole di Gesù appaiono, quindi, anche come un monito, attuale più che mai. Non solo fra le grandi nazioni, ma anche all’interno di una comunità o una famiglia vi sono screzi e divisioni, che conducono ad un controproducente egoismo. Mettendoci in gioco in prima persona, possiamo essere testimoni della Parola, come Gesù ci chiede, per portare pace e sollievo. Noi per primi, però, dobbiamo essere credibili, mettendo quotidianamente in atto scelte coerenti con il Vangelo. Per questo Gesù ci dice di perseverare nella fede e di rimanere fedeli a Lui, a qualunque costo: per diffondere il suo messaggio d’amore.

XXXIII domenica del t.o. anno c – clicca sopra per leggere la Parola di Dio

AVVISI
Domenica 13 – a Massarosa alle 15 celebrazione del Battesimo.
Alle 17 a Bozzano 1a Confessione
Al Don Bosco alle ore 15 spettacolo di marionette.
Martedì 15 – alle 21 in canonica a Massarosa incontro sulla Parola di Dio della domenica.
Alle 21 centro ‘ti ascolto’.
Giovedì 17 – alle 21 a Gualdo nella sacrestia, incontro sulla Parola di Dio della domenica.
Alle 21.15 al Don Bosco gruppo Giovani.
Venerdì 18 – alle 21 al Don Bosco incontro del gruppo fidanzati.
alle 21 in canonica a Massarosa incontro della Redazione del giornalino Incontro.
Alle 21 a Bozzano serata con Elisabetta Salvatori, vedi locandina in chiesa.
Domenica 20 – a Montigiano la messa questa domenica è alle 9
Nel pomeriggio dalle 15,30 alle 22,00 presso il Seminario di Lucca Giornata mondiale della Gioventù (diocesana). Vedi locandina qui a lato.

Le Amiche delle Missioni saranno presenti a tutte le Messe del mese di novembre con un banchetto con manufatti in offerta per le varie iniziative a favore delle Missioni e altre necessità nella Comunità.

2022 13 novembre 2022 – clicca sopra per leggere il foglietto della domenica in formato pdf

One Reply to “E’ Domenica (13-11-2022) – XXXIII domenica del tempo ordinario anno c”

  1. Riccardo

    Il quadro apocalittico che Gesù prospetta ai discepoli ed ai seguaci é indubbiamente preoccupante (e purtroppo, alla luce di quanto accade intorno a noi, potrebbe essere meno improbabile di quanto crediamo) ma occorre vedere l’aspetto ultraterreno che traspare dalle sue parole. Un aspetto che vede il cristiano “sopravvivere” alla morte terrena per ritrovarsi a nuova vita nel regno della Luce.
    Ma tutto ciò richiede il nostro impegno, la nostra volontà, la nostra disponibilità ad agire – anche nelle piccole cose – per far si che la Parola diventi realtà e soprattutto la consapevolezza che il nostro impegno significa operare scelte e prendere decisioni che possono non essere facile.
    Seguire il Figlio verso il Padre implica di condividere in toto la profezia che Simeone farà a Maria e Giuseppe nel tempio di Gerusalemme, sapere cioé che possiamo dividere ed unire, far morire e resuscitare ma soprattutto “rinnegare” il modello di vita fin qui seguito.
    Un impegno che per qualcuno può comportare troppe rinunce, prima fra tutte quella al quieto vivere ed al conformismo e che richiede prese di posizione nette e precise, sia nell’ambito della vità della comunita religiosa che della comunità socio-politica; cose che da qualche settimana a questa parte, visto il preoccupante cambiamento di rotta del nostro paese, potranno risultare scomode ma sulle quali si può misurare il nostro effettivo desiderio ed impegno per cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Categorie

Visite

Visite 3.226

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 115

Da una qualsiasi SERP 0

IP unici 479

Ultimi 30 minuti 3

Oggi 5

Ieri 299