E’ Domenica (14-08-2022) – XX Domenica del tempo ordinario

COMMENTO AL VANGELO XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Nella XX domenica del Tempo Ordinario, il Vangelo secondo Luca, seppur breve, ci presenta parole forti e chiare, che non devono essere fraintese. Gesù, infatti, nella prima parte del brano, parla di un “fuoco” che Lui è venuto a gettare sulla terra; si tratta, evidentemente, di un fuoco metaforico: quello della fede. La passione con cui Gesù proclama il Vangelo è essa stessa fuoco, da cui i suoi discepoli devono essere accesi, per poter essere, a loro volta, testimoni veri e appassionati della Parola. Anche noi dobbiamo essere “accesi” nella nostra fede, non avendo timore di testimoniarla e rimanendo saldi in essa. Il “battesimo” di cui parla in seguito Gesù fa, invece, riferimento alla sua passione e morte. Per questo Egli è “angosciato finché non sia compiuto”: perché deve essere compiuta la volontà di Dio Padre, che è anche quella di Gesù, ed Egli freme per portare a termine la missione affidatagli.
L’ultima parte del brano è, forse, quella di maggiore intensità, che può spiazzarci, almeno in un primo momento. Gesù, infatti, afferma che non è venuto a portare pace sulla terra, bensì divisione. Non bisogna fraintendere le parole di Gesù: non significa che Egli desiderasse le divisioni e le contrapposizioni fra gli uomini, tuttavia Gesù sa che la sua Parola sarà motivo di scompiglio. Non è facile, infatti, accettare la Parola e mettersi con coerenza alla sequela di Cristo. Ciò comporta impegno e spesso si incontrano ostacoli e prove, durante la vita di tutti i giorni. Per questo, dunque, Gesù parla di “divisione”: non è facile accogliere veramente la Parola di Dio, perché essa è chiara e, per questo, talvolta scomoda. Ma, se lasciamo che essa operi in noi, possiamo esserne positivamente trasformati.

AVVISI

Da lunedì 27 giugno non c’è più la Messa al mattino alle 7,30. Le lodi mattutine riprendono l’orario consueto delle 7,45.
Domenica 14 – Alle 18 a Massarosa e alle 18,30 a Bozzano Messa prefestiva dell’Assunta
Lunedì 15 – Solennità dell’Assunta L’orario delle messe è quello festivo. A Montigiano Messa alle ore 9
Martedì 16 – Non c’è la messa a Bozzano alle 9. Il rosario alla Polla del Morto bassa è spostato a questa sera e non a lunedì 15.
Mercoledì 17 – non c’è la Messa a Piano del Quercione alle 18
Venerdì 19 – alle 21 a Pieve a Elici Ritrovare la Bellezza (vedi locandina a lato)

Campeggio di Prima Comunione (9-11 settembre) – Le iscrizioni entro il 25-08 per informazioni telefonare ad Arianna 3924733535

2022 14 agosto 2022 – clicca sopra per leggere il foglietto in formato pdf

One Reply to “E’ Domenica (14-08-2022) – XX Domenica del tempo ordinario”

  1. Riccardo

    Come tutti gli elementi della natura anche il fuoco ha un significato ambivalente : può essere distruzione, annientamento e dolore ; non per niente si parla delle fiamme dell’inferno o – per usare le parole del Maestro – del fuoco della Geènna.
    Il brano di oggi però ci parla di un fuoco “buono”, un fuoco amico perchè alimentato dalla Fede e da Dio, un fuoco che riscalda conforta e illumina il credente nel cammino che ha intrapreso quando ha deciso di seguire il Signore.
    E’ però una fiamma che non é scontata ; é con noi per merito della Provvidenza ma ha bisogno di essere alimentata e tenuta vivida mediante l’impegno quotidiano verso la comunità e verso il prossimo, con la preghiera e con il confronto con i fratelli ed i sacerdoti.
    E’ un dono che cambia e cresce con la maturazione del nostro percorso e che ci aiuta a superare con coraggio gli ostacoli che a volte una scelta di Fede consapevole e decisa può incontrare, ostacoli che talvolta si evidenziano nei commenti increduli di tanti “credenti parziali”.

    D’altra parte, come ho scritto altre volte, seguire il Figlio dell’Uomo può non essere facile, comodo e conveniente ma é una scelta che – una volta fatta- richiede un impegno commisurato alle proprie capacità e disponibilità ma che non può essere né a singhiozzo né part-time.

    Come peraltro il Vangelo ci ricorda con l’episodio di Simeone (Lc 2,33-36) ,con la “scelta di croce” in Marco 8, 27-35 e con l’abbandono delle consuetudini citata in Matteo 8,18-22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Categorie

Visite

Visite 3.211

Giorni nell'intervallo 28

Media visite giornaliere 115

Da una qualsiasi SERP 0

IP unici 475

Ultimi 30 minuti 1

Oggi 27

Ieri 41